mercoledì 27 febbraio 2008

amiamoci di più


Perchè si litiga?
Cos'è quella scintilla che fa scoccare la rabbia, la cattiveria verso chi troviamo davanti a noi?
Quante volte mi sono posta questa domanda, senza trovare un appiglio valido.
Secondo me però, si litiga per stanchezza, per noia, per disprezzo, si litiga per non parlare, si urla con la speranza di far capire meglio al nostro interlocutore quello che dobbiamo dire.
Io ho litigato spesso, con chi ha saputo voltarmi le spalle, con chi mi ha mostrato solo il lato bello , con chi mi ha lasciato sola troppo presto, con chi è andato troppo lontano da me, con chi amo, ma sono ''liti'' che si formano solo dentro alla mia testa, sono tutte cose che vorrei a portata di mano, per ''comodità'' o per egoismo....

Sarebbe troppo bello avere tutto e subito, avere quello che si desidera senza faticare ed è proprio questo che fa arrabbiare la gente...forse dovremmo avere di meno ed apprezzare le piccole cose che ci circondano ogni giorno e non pretendere sempre di più, da nessuno...


carpe diem...


3 commenti:

miwako ha detto...

sono d'accordo fango,su tutto.D'altra parte,il solo fatto che di fronte a noi ci sia una persona sempre e necessariamente diversa da noi,implica che è impossibile non trovarsi mai in disaccrodo.Forse se tutti fossimo meno egoisti e più empatici le cose andrebbero meglio,ma bisognerebbe anche includere la rara e difficile facoltà di non ferire.

DESMOLORENZ ha detto...

Personalmente trovo che la rabbia tal volta sia un ottimo carburante e che ci permetta si superare il nostro limite fisico. Certo, sono d'accordo che non bisogna farsi dominare da essa. Ma t'immagini che noia vivere in un mondo dove tutti sono buoni e gentili?

carpe diem ha detto...

ma nemmeno litigare sempre è bello!
però è vero desmolorenz forse ci sarebbe troppa noia!

carpe diem...