mercoledì 28 gennaio 2009

realizzare...


non mi faccio sentire da un po', ma dopo essere guarita dall'influenza, sono andata a definire le ultime cose della casa, e, fino all'ultimo la paura che non andasse a buon fine c'era, ma ora posso dirlo è nostra ce l'abbiamo fatta!!!


la sensazione più bella è che finalmente un sogno è uscito dal cassetto, un sogno che desideravo con tutta me stessa, è bello seguire la via e vedere che là c'è la mia casa in costruzione, sapere che nessuno me la può toccare, nessuno me la può portare via.

non so spiegare quello che mi sento dentro, i primi giorni non capivo niente, non avevo ancora realizzato il tutto , il mio fidanzato era tutto preso, eccitato, io ero spaesata, qualcuno mi ha detto che ognuno manifesta la gioia nella sua maniera, ma che secondo lei sono molto, ma molto contenta... ed è vero dopo tante delusioni è arrivato qualcosa di bello.

quel cammino non è ancora finito , ma ora posso dire che una parte di me è in pace.


carpe diem...

4 commenti:

miwako ha detto...

direi che come primo passo verso la felicità è qualcosa di grande fango, devi esserne fiera. ed io credo tu sia spaesata proprio perchè è qualcosa di così grande, ma sono certa che dentro di te sei immensamente felice...quando torno andremo a fare un giretto nella tua casa nuova, ci siederemo per terra in mezzo ai mattoni e alla polvere, e scriveremo su un muro, in un angolo,prima che venga pitturato "cesca e alice sono state qui",come nel "garage dei nostri lavori",scriveremo la data, e un giorno, quando ci abiterete,il muro sarà pitturato,ci sarà il mobile della cucina davanti,e la nostra scritta da 15enni sarà invisibile,tu saprai sempre e comunque che in quell'angolino c'è un po'di me, di noi. Servirà a ricordarti che io ti sostengo,sempre,che anche quando fisicamente non siamo vicine,anche quando le circostanze,la vita,ci impediscono di condividere certi momenti,io ci sono,noi ci siamo,la nostra amicizia ci sarà sempre; sarà come uno dei mattoni della vostra casa,solido, cui potrai sempre appoggiarti, qualcosa su cui fare affidamento, consapevole del fatto che c'è sempre stato e sempre ci sarà.

carpe diem ha detto...

fango mi è venuta la pelle d'oca mi credi?penso di sì...e voglio davvero sedermi con te tra la polvere e scrivere di noi, di quello che c'è sempre stato e di quello che ci sarà, perchè sarà banale ,ma noi saremo amiche per sempre anche se tu un giorno sarai ancora più lontana di ora.

ti voglio bene

miwako ha detto...

caro el me fango!!!saremo amiche per sempre fango, penso che non ci sia niente in grado di separarci. E, davvero: quando torno voglio che mi porti a fare un tour in anteprima della vostra casa, e scriveremo di noi. Sono tanto felice per voi.
ti voglio bene anch'io

carpe diem ha detto...

anche io sono felice, una parte dell'Alice ora è in pace finalmente!
certo che ti porto a vedere la mia casa sarai la prima!